James Bond in Svizzera: Luoghi, film e altro

0 Condivisioni

Gli appassionati di James Bond sanno che la Svizzera è una parte importante della vita del protagonista. Non solo James Bond è per metà svizzero da parte di madre, ma il Paese è anche molto presente in diversi film di James Bond.

E se volete sapere esattamente quali sono questi film, siete sicuramente nel posto giusto perché questa guida copre tutti i luoghi in cui James Bond ha girato in Svizzera! Vi regaleremo anche filmati delle scene più famose di Bond in Svizzera, quindi prendete qualche snack e mettetevi comodi mentre leggete tutti i diversi legami tra James Bond e la Svizzera!

Location cinematografiche nelle Alpi svizzere

Alpi svizzere

I paesaggi panoramici della Svizzera sono stati ripresi in almeno cinque film di James Bond e forse anche in altri. Le Alpi sono state protagoniste di un numero ancora maggiore di film, ma non tutti i luoghi delle riprese si trovavano nelle Alpi svizzere.

Alcuni film di James Bond sono stati girati nelle Alpi francesi, italiane e austriache, e questi splendidi paesaggi possono essere facilmente scambiati per la Svizzera.

Vale anche la pena di notare che la Svizzera è stata utilizzata come location per le riprese di scene che presumibilmente si svolgono anche in altri Paesi. L’esempio più significativo è la scena di A View To A Kill che si svolge in Siberia ma è stata girata in Svizzera e in Canada.

Goldfinger (1964)

Strada del Passo della Furka
Strada del Passo della Furka

Forse il luogo svizzero più iconico di questo film di James Bond è il Passo della Furka, la strada alpina panoramica piena di tornanti e curve a gomito. Interpretato da Sean Connery, James Bond insegue questa strada con la sua Aston Martin DB5, offrendo agli spettatori scorci degli spettacolari paesaggi svizzeri di Goldfinger.

L’iconica scena del film vede Bond che insegue la Rolls Royce di Goldfinger, solo per essere fermato da una Ford bianca guidata da Tilly Masterson. Anche Tilly cerca di raggiungere Goldfinger, cercando di vendicarsi della sorella. Le interazioni tra questi due personaggi si svolgono ai piedi del Passo Furka.

Albergo Belvedere (2272 m)

Albergo Belvedere, Passo Furka
Albergo Belvedere, Passo Furka

Uno degli hotel più iconici di James Bond è l’Hotel Belvedere, che si trova lungo il Passo Furka. Questo hotel si trova su una stretta curva della ventosa strada del Passo Furka. E sebbene siano state scattate molte foto, questo hotel non compare quasi mai nella scena per più di qualche secondo.

James Bond Goldfinger

La cosa migliore di questo luogo di riprese di James Bond è che chiunque può visitarlo gratuitamente. Se volete recarvi in un luogo famoso dei film di James Bond e ammirare uno scenario spettacolare, fatelo sicuramente. Tenete gli occhi aperti se ci andate: quando arrivate dal Grimsel Pass, vedrete un masso con la scritta “Kil-47” sulla vostra destra. Questo è il luogo esatto in cui si trovava Bond quando Masterson ha cercato di sparare a Goldfinger, e invece ha quasi sparato a lui (Bond) alle spalle.

Albergo Aurora

  • Posizione: Gotthardstrasse 161, 6490 Andermatt
  • Mappa: Google Mappe

L’Hotel Aurora di Andermatt è un altro dei luoghi svizzeri in cui si svolgono le riprese di questo film di James Bond. Dopo l’incontro con Tilly Masterson sul Furka Pass, durante il quale le ha distrutto la gomma dell’auto, James Bond offre aiuto alla donna e la porta alla stazione di servizio più vicina. Questa era la stazione di servizio Aurora di Andermatt, che purtroppo ha chiuso i battenti nel 50° anniversario del film Goldfinger.

L’hotel Aurora è ancora lì ed è il secondo miglior posto da visitare nella zona. Inoltre, la stazione di servizio potrebbe essere chiusa, ma ci sono ancora resti del set cinematografico nell’area: la copertura originale e la fioriera sono ancora lì!

Cercate di visitarlo il prima possibile, prima che anche questi vengano rimossi.

La fabbrica di aerei Pilatus

Fabbrica di aerei Pilatus di James Bond
Fabbrica di aerei Pilatus di James Bond
  • Posizione: Pilatusstrasse 1, 6371 Stans
  • Mappa: Google Maps

Infine, anche la fabbrica di aerei Pilatus di Stans, in Svizzera, è stata protagonista di questo iconico film di James Bond. È stata mostrata come l’esterno dell’edificio della Auric Enterprises, ma vale la pena notare che tutte le riprese all’interno della fabbrica sono state effettuate presso gli studios di Pinewood nel Regno Unito.

La fabbrica si trova ancora oggi nello stesso luogo, ma non è aperta alle visite guidate. È possibile intravederlo da lontano, ma di solito solo le persone che lavorano nel settore dell’aviazione possono visitarlo. Va bene così, perché nella fabbrica non c’è nulla di Bond: è stata usata solo per le riprese esterne dell’edificio di Goldfinger.

Al servizio segreto di Sua Maestà (1969)

Piz Gloria Schilthorn
  • Posizione: Schilthorn, Valle di Lauterbrunnen
  • Mappa: Google Maps

Al servizio segreto di Sua Maestà è il film con il maggior numero di location svizzere. Il film è stato girato soprattutto nei dintorni di Lauterbrunnen e Grindelwald, ma il luogo di gran lunga più iconico di questo film di James Bond è il Piz Gloria sullo Schilthorn.

Il ristorante girevole era stato costruito solo in parte quando la troupe del film lo trovò. Si sono offerti di contribuire finanziariamente alla costruzione, ottenendo in cambio il diritto esclusivo di inserire l’edificio nel film. Le cose andarono esattamente così e il ristorante decise addirittura di mantenere il nome che gli era stato dato nel film: Piz Gloria.

Il motivo principale per cui la produzione ha scelto di finanziare la costruzione di questo ristorante è che corrisponde perfettamente alla descrizione del romanzo. La clinica di Blofeld era descritta come situata in cima a una montagna a cui si poteva accedere solo con un elicottero o una funivia. Come si può immaginare, non ci sono molte montagne di questo tipo in Svizzera, soprattutto non quelle con intricati edifici in cima.

James Bond Piz Gloria

Nel film di James Bond del 1969, Piz Gloria è la cima della montagna dove si trova la “clinica delle allergie” di Blofeld. Nel mondo reale, il Piz Gloria è un ristorante girevole che rende omaggio al suo legame con James Bond. Circa 46 anni dopo l’uscita del film, il ristorante ha aperto il Bond World sotto la sua costruzione originale.

Questa mostra interattiva è un must per tutti gli amanti dei film di James Bond. È possibile vedere le scene del film che sono state girate nella zona, una replica dell’elicottero con cui George Lazenby ha interpretato James Bond e lo stemma di Blofeld. Anche le toilette presentano decorazioni ispirate a Bond, invitando gli avventori a mirare come James.

Inoltre, il ristorante girevole Piz Gloria offre una selezione di piatti ispirati a Bond. Potete provare la colazione a base di champagne di James Bond, gli spaghetti di James Bond o gli hamburger di 007. Recatevi al bar James Bond se avete voglia di un martini – agitato, non mescolato!

Vale la pena di notare che il Piz Gloria è in realtà una destinazione facile da raggiungere. La cima della montagna è raggiungibile con la funivia da Murren, appena fuori Lauterbrunnen – se fate finta di essere in elicottero e non in funivia, potrete vivere un epico momento alla Bond!

La spia che mi amava (1977)

La spia che mi amava

Con Roger Moore nei panni dell’iconico James Bond, La spia che mi amava è un altro film parzialmente girato in Svizzera. La parola “parzialmente” è usata in senso molto stretto: solo la scena iniziale di sci che porta al salto è stata girata in Svizzera. Il salto vero e proprio è stato filmato in Canada.

La sequenza di apertura di questo film di Bond vede il protagonista sfuggire agli agenti sovietici mentre si precipita sulle piste da sci. Riesce a sparare a uno di loro dal suo bastone da sci mentre scia in retromarcia, e questo è solo uno dei tanti motivi per cui questa scena è ampiamente considerata come una delle migliori scene d’apertura di James Bond di tutti i tempi.

La trama si svolge da qualche parte in Austria, ma il film è stato girato sulle pendici del Piz Bernina, la cima più alta delle Alpi Orientali. Il salto è stato filmato ad Asgard Peak in Canada, nel Parco Nazionale Auyuittuq sull’Isola di Baffin.

Se si presta attenzione a questa scena, si può notare il momento esatto in cui il paesaggio passa dalle Alpi svizzere alle montagne canadesi dell’Artico. Le riprese in Svizzera presentano molte cime innevate, ma non appena si passa al Canada, improvvisamente le montagne sul retro diventano più brulle e aspre.

Non è certo una cosa che la maggior parte delle persone noterà se non la cerca, soprattutto perché il fulcro della scena è l’agente cazzuto che salta da una montagna ridicolmente alta.

Una vista per uccidere (1985)

Vista per un'uccisione

A View To A Kill, che ha segnato l’ultima apparizione di Roger Moore nel ruolo di James Bond, è un altro film in cui sono state girate scene in Svizzera. Per essere più precisi, solo l’incipit del film è stato girato in Svizzera, e non nella sua interezza.

L’inquadratura iniziale in cui si vede James Bond recuperare un microchip da un cadavere mentre è inseguito dagli agenti sovietici è stata girata sul ghiacciaio Vadretta di Scerscen Inferiore, nelle Alpi svizzere. La Svizzera viene presentata fino al momento in cui James Bond è inseguito dai sovietici sugli sci; una volta che riesce ad abbandonarli, gli spettatori possono godere di una favolosa vista su un ghiacciaio islandese.

Se si presta attenzione durante questa scena, si può facilmente notare il cambiamento di scenario. Quando James Bond si precipita lungo i pendii delle montagne, sullo sfondo si vedono innumerevoli altre cime. Ma non appena raggiunge il lago glaciale non si vedono più le cime circostanti, perché il resto della scena è stato girato in Islanda e non in Svizzera.

Occhio d’oro (1995)

Diga dell'occhio d'oro
  • Posizione: Diga della Verzasca, Val Verzasca, Ticino
  • Mappa: Google Mappe

Nelfilm Golden Eye la scena più iconica di James Bond è stata girata in Svizzera. La scena iniziale del film vede James Bond saltare dalla diga della Val Verzasca per sfuggire ad alcuni agenti sovietici.

All’epoca, questo fu un momento decisivo sia per il franchise che per il futuro di Pierce Brosnan nei film. È stata la sua prima apparizione come James Bond, dopo una pausa di 6 anni tra l’ultimo film di James Bond e Golden Eye. Se questo film non avesse avuto successo al botteghino, sarebbe stata la fine del franchise.

Fortunatamente, l’acrobazia della scena iniziale è stata così emozionante da far appassionare tutti al film. Ancora oggi, a più di 25 anni dall’uscita del film, si sostiene che questa sia la migliore apertura di qualsiasi film di James Bond.

Tuttavia, vale la pena notare che non è Pierce Brosnan quello che vediamo saltare dalla diga. Il salto è stato eseguito dalla sua controfigura e la ripresa del film è l’unica esistente. Si trattava di una scena estremamente pericolosa da girare, ma fortunatamente per tutte le persone coinvolte è andato tutto secondo i piani.

La buona notizia per tutti i fan di James Bond è che anche voi potete vivere per un giorno come l’iconico agente dell’MI6. Dirigetevi verso la diga della Verzasca in Ticino, Svizzera, per un epico bungee jumping di 220 metri, uno dei più epici bungee jumping in Svizzera! Questa è considerata una delle migliori e più emozionanti acrobazie al mondo, quindi è sicuramente adatta a tutti gli appassionati che vogliono ricreare un momento iconico e provare una scarica di adrenalina!

Il salto è adatto anche a chi è alle prime armi, quindi non è necessario avere precedenti esperienze di bungee jumping per rivivere questo momento iconico di James Bond.

Domande frequenti

In questa sezione troverete le risposte ad alcune delle domande più frequenti sul legame di James Bond con la Svizzera.

James Bond è svizzero?

James Bond è per metà svizzero : sua madre è infatti originaria del Canton Vaud, e questa è una spiegazione plausibile del fatto che il personaggio parli correntemente il francese e che molte delle sue avventure lo portino in Svizzera.

In realtà, Ian Fleming, l’autore dei romanzi di James Bond, ha trascorso un periodo nel Canton Vaud. Si iscrisse a scuola a Ginevra e dal 1930 al 1931 visse a Coppet, nel Canton Vaud. In questo periodo, Fleming era anche fidanzato con una donna svizzera, Monique Panchaud de Bottens, che senza dubbio è stata di ispirazione per il personaggio della madre di James Bond.

Il fidanzamento terminò per volere della madre di Fleming, che non approvava la relazione. La donna ha fatto leva su alcuni fattori ed è riuscita a far lavorare il figlio come reporter per la Reuters, dove ha impressionato i colleghi e i superiori con le sue capacità di scrittura. Non molto tempo dopo, Fleming iniziò a scrivere un romanzo su una spia altamente qualificata e il resto, come si dice, è storia.

Qual è il paese che James Bond ha visitato di più?

Il Paese che James Bond ha visitato più volte è gli Stati Uniti. È stata protagonista di almeno 7 film e il protagonista ha viaggiato in diverse località del Paese. Gli Stati in cui James Bond ha viaggiato negli USA sono Kentucky, New York, California, Nevada, Louisiana, Maryland e Florida.

Il secondo Paese più visitato nei film è l’Italia. James Bond ha viaggiato in Italia in almeno sei film, e vale la pena notare che molte scene del film sono state girate sulle Alpi italiane. In realtà, l’Italia è a pari merito con il Regno Unito, dato che 007 visita il Regno Unito anche in sei film.

È interessante notare che la Svizzera si trova in fondo a questa lista. James Bond visita ufficialmente la Svizzera in soli due film – Goldfinger e Al servizio segreto di Sua Maestà – anche se il maggior numero di scene del film è stato girato nel paese europeo.

Dove è stato girato Spectre in Svizzera?

Spectre non è stato girato in Svizzera. In realtà è stato girato nella stazione sciistica di Sölden, in Austria.

Le riprese di Spectre sono state effettuate in varie località di Italia, Austria, Messico e Regno Unito. Nessuna scena del film è stata girata in Svizzera, mentre la maggior parte delle scene di neve e di sci sono state girate a Sölden, in Austria.

Tutte le scene in cui sono presenti le Alpi sono state girate in Italia o in Austria, quindi anche se il paesaggio sembra essere in Svizzera, non è così.

Quale James Bond è stato girato sullo Schilthorn?

schilthorn bond

Al servizio segreto di Sua Maestà è il film di James Bond girato sullo Schilthorn. Il ristorante girevole del Piz Gloria, in cima allo Schilthorn, viene utilizzato nel film come “clinica per le allergie” di Blofeld.

Il ristorante ha mantenuto il suo nome anche dopo il film ed è tuttora conosciuto come Piz Gloria. È un luogo molto popolare tra i fan di James Bond: non solo si possono rivivere le scene degli iconici film, ma si può anche vedere una mostra interattiva a tema James Bond.

Vedere alcuni filmati di Bond, cenare a tema Bond e sperimentare una simulazione del suo viaggio in elicottero verso il Piz Bernina: sembra il paradiso in terra per tutti i fan di James Bond!

Dove è stato girato Goldfinger in Svizzera?

furka pass switzerland

Goldfinger è stato girato in diverse località della Svizzera, ma il Passo della Furka è di gran lunga il più importante. L’iconica scena dell’inseguimento in cui Bond insegue Goldfinger e incontra una Ford bianca guidata da Tilly Masterson presenta una vista spettacolare del Passo della Furka in Svizzera.

Questo è sicuramente uno di quei luoghi che i fan accaniti di James Bond dovrebbero visitare, e non solo per il legame con il film. Si tratta di una delle strade più belle del mondo, con viste a 360° su paesaggi ipnotici. Inoltre, è possibile vedere esattamente il punto in cui è passata l’iconica Aston Martin DB5, e si possono anche vedere le iscrizioni sui massi che fanno riferimento a famose scene di James Bond.

Anche la stazione di servizio Aurora è stata ripresa in questo film e si trova molto vicino al Furka Pass. È qui che Bond porta Masterson a chiedere aiuto dopo aver sabotato le gomme della sua auto. Inoltre, per l’esterno dell’edificio della Auric Enterprises di Goldfinger sono state utilizzate riprese della fabbrica di aerei Pilatus di Stans, in Svizzera. Appare solo brevemente nel film, e tutte le riprese di James Bond all’interno sono state effettuate nello studio britannico.

Dove viveva Sean Connery in Svizzera?

Durante le riprese di Goldfinger, nel 1964, Sean Connery soggiornò all’Hotel Bergidyll di Andermatt. Il famoso attore non è l’unico ad aver soggiornato in questo hotel: anche l’intera troupe del film vi ha soggiornato durante le riprese. E ci sono foto esposte in hotel che lo dimostrano!

È persino possibile sedersi allo stesso tavolo a cui si è seduto Connery, motivo sufficiente per fare immediatamente le valigie. Se state pensando di fare un mini viaggio in Svizzera a tema Bond, scendete sicuramente dal passo Furka e, quando arrivate ad Andermatt, fermatevi in questo hotel.

Vale la pena notare che il Bergidyll Hotel si trova a pochi passi dall’Hotel Aurora, che presenta ancora alcuni resti della stazione di servizio visitata da Bond e Masterson in Goldfinger.

James Bond è mezzo svizzero?

Sì, James Bond è per metà svizzero da parte di madre. La madre di James Bond, Monique Delacroix, era originaria del Canton Vaud, in Svizzera.

Le Bond Girls erano svizzere?

Sì! Honey Ryder è un personaggio del primo film di James Bond, Dr. No. Appare per la prima volta sullo schermo emergendo dall’oceano con un bikini bianco, che la consacra immediatamente come sex symbol.

L’aspetto interessante del personaggio è che è stato interpretato da Ursula Andress, un’attrice svizzera del cantone di Berna. La Andress aveva un accento svizzero così pesante che nel film dovette essere doppiata da Nikki van der Zyl.

Honey Ryder non è stata il primo personaggio con cui James Bond ha avuto un legame intimo, ma è ampiamente considerata la Bond girl originale. A causa delle origini dell’attrice, possiamo dire che la Bond girl originale era svizzera. Vale la pena notare che nessun’altra attrice svizzera è stata scritturata per l’elusivo ruolo della “Bond girl”.

Ci sono altre connessioni tra James Bond e la Svizzera?

Sì, ci sono. Quindi il personaggio principale non è mai stato interpretato da un attore svizzero, ma uno dei registi del film era effettivamente svizzero. È stato Marc Forster a dirigere il film Quantum of Solace. Il suo lavoro è stato reso ancora più difficile dallo sciopero della Writers Guild of America nel 2007/2008, ma al regista è stato permesso di assumere il proprio staff, che alla fine gli ha consentito di portare a termine il film.

L’aspetto interessante di questo film è che anche uno degli antagonisti era un attore svizzero. Era Anatole Taubman nel ruolo di Elvis, e durante una scena parla addirittura in dialetto svizzero-tedesco sullo schermo. Parlare tedesco è stata un’idea del regista ed è interessante come due svizzeri siano riusciti a creare un momento così iconico nell’universo di Bond.

C’è un altro legame più sottile tra James Bond e la Svizzera: i suoi orologi. Nei libri originali, James Bond indossa un orologio Rolex perché lo stesso Ian Fleming portava un Rolex Explorer. Ma nei film, James Bond indossa sempre un orologio OMEGA, almeno dal 1995. Entrambi sono marchi svizzeri, quindi è ovvio che 007 sia d’accordo sul fatto che gli orologi di fabbricazione svizzera sono i migliori in assoluto sul mercato.

0 Condivisioni
Written by Ashley Faulkes
As a twenty-year resident of Switzerland, I am passionate about exploring every nook and cranny of this beautiful country, I spend my days deep in the great Swiss outdoors, and love to share these experiences and insights with fellow travel enthusiasts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *